Dettagli progetto

Simile alla residenza di uno ieromonaco, questo ipogeo in mattoni ha ospitato degli allestimenti che andavano indagando i fondamenti di quel ninfico prima che si manifestasse e prendesse un vero indirizzo di ricerca.
Abiti della sposa del bosco, premurose fasciature agli alberi, la sedia del campo con le trecce-ramo annidate, infine la struttura che sostiene il disegno realizzata con i rami potati dei gelsi, l’effetto prisma dato da una vasca di vetro piena d’acqua appoggiata sul lucernario.
Tutto richiama l’essenza vivente del bosco e delle sue potenze, gli alberi e gli animali, piĆ¹ o meno domestici, o terribilmente fantastici.