«Non si può certo perdere il ritmo di ciò accade, non si può di certo mie care, dunque
vi prego di accorrere piano, lente e saltellanti e di raccogliervi qui vicino, accanto
a questo specchio d’acqua, qui dove si riflette la Luna, certo che non è la prima volta
e certo che può essere la Luna del Mattino glenzende hellblau wie die Sonne des Winter.»

Paisley, video, Milano, 2012, Giulia Ferrarese